lunedì 2 aprile 2012

CASTELSARDO E LA FREGOLA CON GAMBERI ROSSI E CODA DI ROSPO



Castelsardo è uno dei borghi più belli d'Italia, è posizionato a picco sul Golfo dell'Asinara, un paese da visitare con calma, inerpicarsi nelle stradine del centro può farvi scoprire angoli incantenvoli, peccato sarebbe  rientrare dal giro senza un cestino intrecciato dalle signore sedute sulle porte delle case e impossibile non fermarsi per una cena di pesce in un luogo così romantico.



La fregola con il sugo di pesce è uno dei piatti più tipici della zona, questa volta l'ho voluta preparare con i gamberi rossi e la  coda di rospo, una ricetta presentata in un vecchio numero di Cucina Italiana, ho preferito però variare il metodo di cottura, mi piace risottarla e non lessarla, trovo che in questo modo mantenga più vivo il sapore di mare.


Ingredienti per 2 persone:

160 g di fregola tostata
200 g di coda di rospo
200 g di pomodori piccadilly
8 gamberi rossi
Maggiorana 
Alloro
Sale
Pepe in grani
150 g di vino bianco secco

Staccate le teste ai gamberi e mettetele in una pentola con un litro circa di acqua fredda, una foglia di alloro, qualche grano di pepe e il vino bianco. Portare a bollore e cuocere per 20 minuti.
Sgusciate le code di gambero, tagliate a bocconcini la coda di rospo e a cubetti il pomodoro dopo avergli tolto pelle e semi.
Filtrate il brodo di pesce, salatelo.
In una padella, fate insaporire la fregola in due cucchiai di olio, iniziate ad aggiungere il brodo di pesce poco per volta, cuocendola così impiegherà qualche minuto in più, quindi aggiungete il pesce dopo 10 minuti e continuate la cottura per altri 4 minuti.
Spegnete il fuoco, aggiungete i pomodori a pezzi, condite con l'olio e lasciate riposare un paio di minuti coperto, prima di servire, unite le foglioline di maggiorana.

Con questa ricetta partecipo al contest "Paese che vai... ricetta che trovi" dei blog "In Cucina con Sonia" e  "Trippando" di Silvia:


26 commenti:

  1. che splendido paesaggio e poi un piatto che lo rispecchia alla perfezione

    RispondiElimina
  2. Conosco bene Castelsardo, meta di tante vacanze in Sardegna, e altrettanto bene la fregola.
    Ottimo piatto. Buona giornata.

    RispondiElimina
  3. Che meravigliosa ricetta e..che luogo!!!!come sempre mi stupisci!!!!bravissima!!!Un bacio

    RispondiElimina
  4. E' un bellissimo paese e la ricetta super! Buona settimana e tanti auguri di Buona Pasqua:)

    RispondiElimina
  5. Castelsardo è bellissimo, purtroppo l'ho visitato troppo velocemente! Grazie delle bellissime foto. Ho ancora un bel pacchetto di fregola e l'idea di prepararla risottata con il pesce mi piace tantissimo. Come sempre splendidi piatti da te!

    RispondiElimina
  6. Anche a me piace risottare più che lessare e ti dico la verità anche per la pasta...Splendido piatto e meravigliosi luoghi!!!!!!
    Un bacione Sara e buona settimana!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  7. NOOO, l'adoro!!! E' uno dei miei posti preferiti, e questo piatto di fregola ha un aspetto divino!!!

    RispondiElimina
  8. io ci sono stata a castelsardo!

    RispondiElimina
  9. Foto stupende ed un borgo davvero fantastico, mi piace tanto!
    Bravissima per la ricetta, molto invitante!
    Buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  10. Non sono mai stata a Castelsardo, ma grazie a te di sicuro ci andrò! E proverò la tuaa ricetta, ovviamente! Baci

    RispondiElimina
  11. che belle queste foto... voglia di prender su e andare...
    e questo piattino è bello leggero... e dio sa quanto ne ho bisogno!
    un bacione e buona giornata

    RispondiElimina
  12. Lo immaginavo, Castelsardo è un paese nel cuore di molte di noi, è impossibile non rimanerne affascinati, mi piacerebbe tantissimo farci una visita fuori stagione, purtroppo sono costretta a passarci solo in agosto, quando la folla di turisti spesso non ti permette di soffermarti e viverlo come merita.
    Grazie a tutte per la vostra visita!

    RispondiElimina
  13. Che meraviglia, paesaggio e ricetta... tripletta con fregola , gamberi e coda di rospo :-P
    Questa rice mi sa che è più veloce di quella con le vongole ..... COPIATA!

    Buona giornata ;-)

    G.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Moooolto più veloce di quella con le vongole, copia copia....

      Elimina
  14. ho bellissimi ricordi di Castelsardo, hai ragione, è un luogo speciale!
    Non sono un'amante della fregola ma la tua versione risottata mi farebbe cambiare idea e ovviamente mi fa accendere la solita lampadina, indovina un po'che ltro ci potremmo buttare nella fregola? al solito, è un primo, è tuo ;-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aggiudicato Cris, fregola e acciughe!!!

      Elimina
  15. Ciao SARA il tuo blog e' molto interessante mi sono unita hai tuoi lettori fissi passa ha trovarmi s ti va io sono ISABELLA ti aspetto smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Isabella, benvenuta nel mio blog, vengo subito a trovarti!

      Elimina
  16. Bellissima ricetta! non conoscevo la fregola.. delle volte mi chiedo: ma dove vivo? eppure in Sardegna ci sono andata non so quante volte! ulp! rimedio con il tuo post, bellissime le foto!!! bacioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francy!!!! Se la trovo in giro te ne prendo un pacchetto, comunque a fine agosto tornerò con le le nuove "forniture"

      Elimina
  17. foto stupende fregola fantasmagorica... ricetta super!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sere, sono contenta ti sia piaciuta...

      Elimina
  18. Ciao Sara!! Buona Pasqua!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Micol!!! Tantissimi auguri anche a te!

      Elimina
  19. mmm... che buona deve essere! Bella ricetta, complimenti! Mi piace un sacco...

    RispondiElimina