giovedì 9 febbraio 2012

GNOCCHI NERI CON CARCIOFI, ACCIUGHE E BOTTARGA

Grazie a Cris per aver ideato questa ricetta, grazie a Babi per aver lasciato a me la possibilità di prepararla.
Per questo seconda pubblicazione collettiva di ricetta con acciughe, non poteva andarmi meglio, preparate questo piatto se avete a tavola ospiti a cui tenete oppure a San Valentino per la persona a cui volete bene, ma se non rientrate in queste casistiche, cucinatelo solo per voi, perchè un angolino di paradiso ce lo meritiamo sempre.
Le mie amiche, complici di questa mattanza di acciughe, hanno scelto:



 


Ingredienti per 2 persone:

400 di patate vecchie
150 g circa di farina
1 bustina da 4 gr di nero di seppia
Mezzo uovo
3 carciofi
10 acciughe
Bottarga di muggine
Scalogno
1 foglia di alloro
1 rametto di rosmarino
Brodo vegetale
Olio extravergine di oliva
Sale e pepe

Lessate le patate, schiacciatele e quando saranno fredde impastatele con la farina, il mezzo uovo e il nero di seppia, formate gli gnocchi.
Pulite i carciofi, tagliateli a fettine sottili lasciandoli a bagno in una ciotola piena di latte per evitare che si scuriscano (potete utilizzare anche acqua e limone, io preferisco il latte perchè non altera per nulla il sapore).
Pulite le acciughe, lavatele e asciugatele con carta cucina, tagliatele a tocchetti lasciandone da parte un paio per la decorazione (perdono.... perdono... perdono.... me lo sono dimenticato, quasi baravo aggiungendone una sott'olio, ma mico sono così disonesta....).
Rosolate lo scalogno tritato finemente in un filo di olio extravergine insieme all'alloro e al rosmarino, aggiungete i carciofi ben asciugati, bagnate con qualche cucchiaio di brodo vegetale e continuate la cottura a fuoco basso e a pentola coperta per 5 minuti, prelevatene la metà e frullateli con un po' di brodo vegetale e sale fino a ridurli  una salsina.
Nei carciofi rimasti, unite le acciughe e continuate la cottura per 2 minuti, in questo modo il carciofo si cuocerà mantenendosi però consistente, togliete gli aromi e regolate di sale e pepe.
Lessate gli gnocchi in acqua salata finchè non verranno a galla, fateli poi saltare nella padella insieme alle acciughe e ai carciofi.
Preparate il piatto mettendo a specchio la salsina di carciofi, unite gli gnocchi e completate con abbondanti scaglie di bottarga e i filetti di  acciuga  rosolati in un filo d'olio che voi  avrete sicuramente preservato dalla sfilettatura.
Terminate con un filo d'olio e servite.

Questa ricetta è inserita nella raccolta "Un'acciuga al giorno":


17 commenti:

  1. Bravissima Sara, un piatto davvero gustosissimo, un mix di sapori interessanti e particolari, sicuramente da provare. Buona giornata, Babi

    RispondiElimina
  2. dalla teoria alla pratica, che soddisfazione!! ora però la voglio provare assolutamente, non mi basta guardarla :-))
    grazie Sara
    Ciao
    Cris

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia di piatto MI PIACE proprio!!!!! e quanti sapori e colori!!!!!
    Un bacio grande Sara e complimenti!!!!!

    RispondiElimina
  4. Wow, caspiterina che signor piatto!! davvero interessantissimo per gli accostamenti...brava!!! :))

    RispondiElimina
  5. Piatto molto interessante...bravissima!

    RispondiElimina
  6. E' favoloso!! Ho una fame!! :D Bravissima Sara!

    RispondiElimina
  7. Mi piace molto il nero di seppia e questo piatto davvero supergustoso!

    RispondiElimina
  8. Ciao Sara! Che originali questi gnocchi! da provare! :P
    T'invito a partecipare al mio contest

    http://buhbuhbutter.blogspot.com/2012/02/meglio-tardi-che-maihappy-1-birthday.html

    Ti aspetto! :D

    RispondiElimina
  9. Che bella ricetta, mi piace il nero di seppia e immagino la bontà di questi gnocchi!Ciao

    RispondiElimina
  10. Che belli questi gnocchi neri, e il sughetto poi è una meraviglia!!

    RispondiElimina
  11. Cara Sara, un piatto da vero gourmet, io non adopero praticamente mai i carciofi, ma tra te a la Cris me ne avete messa voglia. e LA PRESENTAZIONE è MOLTO BELLA, brava!

    RispondiElimina
  12. assolutamente un piatto sfizioso e ottimo abbinamento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un piatto saportittimo e invitante, brava Sara!

      Elimina
  13. Cara Sara, sei bravissima con la pasta fresca! questi gnocchi sono spettacolari! da vera sfoglina bolognese ogni volta che passo da te vedo delle cose stupende! ti chiamerò la regina del tagliere! questa ricettina con le acciughe mi ispira moltissimo, a me piacciono molto le acciughe, mi ricordo da piccola mia mamma me le dava sopra una fetta di pane imburrato.. mmmmh! baci! ps oggi pomeriggio arriva la tormenta, hai sentito??? certo che sono bravi a terrorizzare la popolazione!

    RispondiElimina
  14. Ciao ragazze, scusate se non vi ho ringraziato subito delle vostre visite, è un periodo molto impegnativo e a volte resto un po' senza poter accedere al blog.
    Vi ringrazio tantissimo per i complimenti, ci tengo a dire che ricetta è di Cristina, anzi, se ne hai a portata di altre di questo livello, io le cucino molto volentieri!!
    Grazie ancora, Sara

    RispondiElimina
  15. Mamma mia quanto mi piace questa ricetta!! Una domanda: ma le acciughe usate sono fresche o sono quelle sotto sale o olio? A dire il vero non l'ho capito, scusa :-(
    Un abbraccio e buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosalba, ti ho risposto direttamente nel tuo blog

      Elimina